Basilica Papale di San Pietro

VATICANO > BASILICA DI SAN PIETRO

Basilica Papale di San Pietro

Da piazza San Pietro, seguendo l’imponente colonnato progettato da Gian Lorenzo Bernini, entriamo nella basilica più grande del mondo, luogo di sepoltura dell’apostolo Pietro. L’importanza di questo edificio nasce proprio dal fatto che qui si conservano i resti mortali del principe degli apostoli, primo pontefice della Chiesa. L’imperatore Costantino per primo edificò una basilica proprio sopra la tomba di Pietro, interrando l’ampia necropoli che si trovava lungo l’antica Via Cornelia. Nel 1506, per volere di papa Giulio II, Donato Bramante inizia la demolizione della basilica costantiniana e la costruzione della nuova basilica, i lavori andranno avanti per ben 120 anni, coinvolgendo 19 papi e ben 12 architetti. Visitando la basilica ci troveremo di fronte a capolavori assoluti, la Pietà e la Cupola di Michelangelo, il Baldacchino e la Cattedra di G. Lorenzo Bernini, monumenti funebri e splendidi mosaici. L’itinerario comprende anche le Grotte Vaticane, luogo di sepoltura dei pontefici.

Questo itinerario può abbinarsi alla visita dei Musei Vaticani e Cappella Sistina, oppure, a quella di Castel Sant’Angelo, raggiungibile a piedi da Piazza S. Pietro.

Info

Mercoledì mattina fino alle ore 13.00 la basilica non è visitabile per udienza papale.

I gruppi di visitatori possono essere composti al massimo da 30 persone + guida. Per gruppi superiori alle 4 persone è richiesto il pagamento di un “diritto monitoraggio gruppi” pari a € 1.50 a persona

Durante lo svolgimento dello svolgimento delle funzioni religiose presiedute dal santo padre la basilica non è mai visitabile

È possibile consultare il calendario delle celebrazioni cliccando qui

Ti interessa la visita?

Richiedi informazioni per la prenotazione